logo

Domenica 18 Novembre 2018

 

REGOLAMENTO 2015
SCHILPARIO-VALLE BORLEZZA-CONCA DELL’ALBEN-FOPPOLO 

Le categorie partecipanti 
• A Caccia 200 mt
• B Sport 200 mt
• C Sport 500 mt
• E Cacciatore Orobico

Categoria A caccia

1. Sono ammesse tutte le armi da caccia a canna rigata di serie. Le carabine con otturatore scorrevole orizzontalmente dovranno essere munite di serbatoio funzionante e contenente almeno una cartuccia.
2. Canne:devono avere un profilo troncoconico ad andamento costante e in volata non superare il diametro di 17 mm. Inoltre, devono poter camerare anche cartucce commerciali e devono essere munite di punzoni di prova riconosciuti.
3. Possono partecipare soltanto armi camerate per calibri che abbiano già ottenuto l’omologazioCIP e che siano presenti nel catalogo di aziende primarie.
4. Il peso complessivo con l’ottica non deve essere superiore a 4,8 Kg.
5. I calibri consentiti sono tutti quelli ammessi per la caccia(art,13 comma 1, legge 157/92), a esclusione di: 22PPC, 6 PPC,6 -6,5X 47, 6X51 E 7 BR,7,82 GAC,6 INTERNATIONAL.
6. Possono essere montate ottiche fisse o variabili da impiegare a non più di 12 ingrandimenti.
7. Sono ammessi l’accuratizzazione dello scatto e il bedding.
8. Sono ammesse armi di calibro superiore a 8 mm. sensa limiti di peso e volata.

Categoria B e C sport 

1. Sono ammesse tutte le armi da caccia a canna rigata, a percussione centrale senza limitazione di peso,calibro e ottica.



Categoria E 3° Caccitore orobico

vedi regolamrnto cacciatore orobico

MODALITA’ DI TIRO 
Categoria caccia e sport 
3. Si spara un colpo su ogni singolo barilozzo con tiri a piacere di prova sul bersaglio centrale alla sagoma di camoscio
4. Punteggio: somma dei punteggi dei cinque colpi sui barilozzi di gara; a parità verranno conle mouche.
5. Per eventuali parità residue si misurerà la distanza dei colpi in sequenza ai barilozzi.
Categoria Sport 500 m. 
1. Si sparano 10 colpi sul bersaglio tipo stile modello 4 , e sono tutti conteggiati.
2. A parità si misureranno i tiri di pareggio( es. 50+ 2 mouche, verranno misurate solo le mou
Categoria ex ordinanza 
1. Si sparano 10 colpi sul bersaglio tipo stile modello 4 , tenendo conto dei cinque tiri migliori rispetto al centro.
2. A parità si misureranno i tiri di pareggio( es. 50+ 2 mouche, verranno misurate solo le mouch

 

Armi e ottiche 

Armi : sono ammesse tutte le armi consentite per l’esercizio venatorio (art. 13, comma 1 Legge 157/92) con vivo di volata minore o uguale a 17 mm. In presenza di freno di bocca il diametro della canna verrà misurato immediatamente dietro a questo. Sono ammesse anche munizioni ricaricate. Ogni tiratore deve dichiarare l’arma con cui intende sparare e che verrà controllata da personale incaricato. É assolutamente vietato cambiare l’arma durante la prova, pena l’immediato allontanamento ed esclusione dalla manifestazione.
Ottiche: sono consentite ottiche fino a un massimo di 12 ingrandimenti, con bloccaggio a tale valore per i cannocchiali con ingrandimenti variabili. La manomissione del dispositivo di blocco degli ingrandimenti comporta l’immediato allontanamento ed esclusione dalla manifestazione.
Classifica
La classifica verrà stilata sommando per ogni partecipante i 3 migliori punteggi ottenuti sulle 5 prove. Non possono sommarsi i punteggi ottenuti nella stessa prova. Il primo classificato si aggiuà il Trofeo Provincia di Bergamo.
I primi 5 classificati concorreranno inoltre all’aggiudicazione dello scheiben nel corso dell’ultima manifestazione in programma,.
Per tutte le categorie 
1. Si spara da seduti con appoggi forniti dall’organizzazione.
2. La distanza de bersaglio a 200 a metri circa, per le categorie A - B - D. E
3. La distanza de bersaglio varia da 450 A 550 metri circa per la categoria Sport 500
4. Tempo a disposizione di 8 minuti per tutte le categorie.
5. Sono ammessi l’uso del cannocchiale per verificare il tiro da parte dei tiratori.
Tiri in eventuali scheiben
Per eventuali conteggi o misure sarà tenuto conto del centro del colpo al centro del bersaglio

ISCRIZIONI 

Iscrizione per ogni categoria 15 €.I rientri €10 saranno ammessi compatibilmente all’afflusso dei concorrenti

REGOLAMENTO 

1. Sono ammessi tutti i cacciatori o tiratori muniti di porto di fucile in corso di validità e di idonea assicurazione valida secondo la legge. E’ facoltà del direttore di gara ammettere altre categorie di tiratori non incluse nel presente regolamento.
2. Ciascun partecipante, nel sottoscrivere l’iscrizione, si assume ogni responsabilità conseguente alla prova di tiro ed è tenuto a prendere visione del presente regolamento e delle norme presenti nel campo di tiro, sollevando con ciò l’organizzazione da ogni responsabilità civile/o penale.
3. L’organizzazione si riserva in qualsiasi momento di verificare le armi e le ottiche.
4. Le armi non conformi alle caratteristiche sopra esposte verranno escluse dalla prova, la quale verrà invalidata e la quota d’iscrizione verrà incamerata dall’organizzazione.
5. Tutti i concorrenti che sono a premio o sono in classifica, su richiesta degli organizzatori, domettere a disposizione le proprie armi per la verifica di conformità tecnica alla fine della gara. Pena la squalifica.
6. Le armi dovranno essere trasportate scariche e in custodia fino alla postazione assegnata, e rimesse in custodia scariche prima di lasciare la linea di tiro.
7. Ogni tiratore è responsabile del proprio comportamento riguardante il trasporto e il maneggio delle armi sul campo di tiro, durante tutta la manifestazione, sollevando da ogni responsabilità civile e penale la organizzazione da danni a persone o cose causate dalla sua negligenza.
8. Coloro che si comportassero in contrasto con le basilari norme di sicurezza saranno allontanati dal campo di tiro e segnalati alle autorità competenti.
9. Qualsiasi irregolarità di comportamento, è sanzionata previa una sola diffida, con l’allontanadalla piazzola con l’ esclusione dalla gara, ad eccezione del caso d’infrazione alle norme sulle armi per la quale l’allontanamento è immediato (senza diffida)
10. Nell’area di tiro non sarà ammessa la presenza di estranei al di fuori dei direttori impegnati nella prova di tiro e del personale addetto alla sorveglianza.
11. E’ facoltà insindacabile dell’organizzazione prendere, nel corso della prova, qualsiasi decisione,e/o apportare modifiche al programma per il buon svolgimento della manifestazione rispettando il regolamento.

di comportamento

É assolutamente vietato cambiare l’arma durante la prova.
Ai partecipanti, non impegnati momentaneamente nella prova di tiro, è fatto obbligo di custodire l’arma e le relative munizioni in apposite custodie o foderi idonei allo scopo. Al fine di garantire la sicurezza di tutti i partecipanti alla manifestazione, l’estrazione dell’arma dalla custodia e il relativo inserimento della cartuccia deve avvenire, previo benestare del Direttore di Tiro, solo nella piazzola di tiro e con il vivo di volata rivolto verso il bersaglio.
E' obbligatorio tenere l'otturatore aperto fino al permesso di sparo da parte del direttore di tiro. Alla fine della sessione di tiro, scaricare l'arma e mantenere
l'otturatore aperto fino alla dichiarazione di fine sessione del Direttore di tiro.
 
Il Comitato Organizzativo si riserva il diritto di allontanare ed escludere dalla manifestazione gli inadempienti, trattenendo le quote di iscrizione a titolo di indennizzo.

del Direttore di Tiro:

Il Direttore di Tiro dirige le operazioni di sparo, vigila, avvalendosi anche della collaborazione di personale coadiuvante, al regolare svolgimento della prova sia nell’aspetto agonistico che nella sicurezza.
Determina l’ordine di accesso (batterie) alle piazzole di tiro, subordinandole all’ordine d’iscrizione. Le prove di tiro relative alle re iscrizioni, ( se accettate ) seguiranno al termine delle prove di prima iscrizione, in ordine di presentazione.
Si riserva a Suo insindacabile giudizio il diritto di verifica di armi e munizioni, nonché del comportamento di ogni partecipante, allontanando dalla piazzola di tiro il concorrente non ottemperante alle disposizioni in materia di sicurezza o nel comportamento contrario all’etica agonistica.

RECLAMI 

1. Eventuali reclami saranno accettati solo per iscritto, accompagnati da una cauzione di 50 € ; dovranno essere presentati entro 30 minuti dall’esposizione delle classifiche. In caso di accoglila cauzione verrà restituita.
2. Al termine di ogni prova non verranno più accettati reclami per la medesima.
3. Per ogni controversia inerente il presente regolamento e la prova di tiro è competente in via esclusiva la commissione di tiro(formata da tre rappresentanti nominati dalle associazioni orgae dal direttore di tiro), che deciderà in via definitiva senza possibilità d’appello.

per informazioni
BOSIO GIOVANNI CEL. 335439420

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione dell'utente. Navigandolo accetti.