logo

Martedì 25 Settembre 2018

Regolamento 2016

 

Il regolamento Armi& Tiro LUNGA

1. Il circuito Armi e Tiro Lunga distanza è composto da gare alla distanza di 500 metri (o distanze simili, anche espresse in yard). Sono ammesse armi a canna rigata a ripetizione manuale o semiautomatiche che riportino un Banco di prova riconosciuto. Non sono ammessi prototipi;

2. Due le categorie previste: Tactical e Sport. Nella Tactical, sono ammesse armi in configurazione tattica, senza limite di calibro, incluse nell’elenco redatto dalla redazione di Armi e Tiro e che mantengano le stesse caratteristiche tecniche ufficialmente adottate da corpi militari e di polizia. Produttori, importatori e tiratori possono chiedere l’inserimento di carabine non contemplate nell’elenco, inoltrando richiesta formale alla redazione di Armi e Tiro. Un’apposita commissione valuterà se le caratteristiche dell’arma ne consentono l’inserimento nell’elenco; nella Sport sono ammessi tutti gli altri tipi di armi e calibri, con o senza caricatore;

3. Nelle due categorie non sono previste limitazioni per quanto riguarda gli ingrandimenti e il tipo di reticolo delle ottiche;

4. La posizione di tiro sarà libera (da seduti o da sdraiati), a discrezione dell’organizzazione della gara. È consentito l’appoggio della parte anteriore del calcio (astina): nella categoria Sport, è consentito l’impiego di rest non fissativo, mentre nella Tactical si può utilizzare il bipiede originale oppure tipo Harris pieghevole o l’appoggio fornito dall’organizzazione della gara; non può essere impiegato il monopiede posteriore, ma il calcio può essere appoggiato su sacchetto, fornito dall’organizzazione;

5. Possono partecipare alle gare tutti coloro che sono dotati di un Porto d’arma in corso di validità (Porto di fucile per uso Tiro a volo; Porto di fucile per uso caccia; Porto d’armi per difesa personale) e che abbiano sottoscritto una polizza assicurativa Rc;

6. Sono ammessi sia il bedding sia l’accuratizzazione dello scatto;

7. Ogni tiratore dovrà sparare dieci colpi in dieci minuti e tutti i colpi saranno validi al fine della classifica (in caso di colpi presenti sul bersaglio oltre i dieci e chiaramente distinguibili nel calibro, questi saranno eliminati e il bersaglio considerato valido). Nelle gare oltre i 600 metri, qualora non sia possibile verificare i punti con telecamera, gli organizzatori dovranno concedere ai tiratori tre colpi di prova e la loro verifica (lettura del punteggio), prima di dare il via ai 10 (dieci) colpi di gara;

8. Ai fini della classifica Armi e Tiro, ogni tiratore potrà effettuare un massimo di dieci prestazioni e l’organizzatore terrà conto della somma delle due migliori prestazioni fra quelle effettuate. Resta libero il numero di rientri che ogni tiratore può effettuare ai fini della classifica locale;

9. Ai fini della classifica finale, saranno conteggiati i tre migliori risultati ottenuti nelle gare in calendario. I punti saranno assegnati tenendo conto del punteggio ottenuto sul bersaglio. In caso di parità, si procederà al conteggio dei risultati nelle altre gare, a partire dalla quarta;

10. I tiratori sono tenuti a mettere a disposizione la carabina utilizzata per la gara, qualora i direttori di tiro la richiedano per un controllo di conformità;

11. I tiratori che nel corso di una delle gare del circuito saranno sorpresi in flagrante a disattendere il regolamento o che terranno un comportamento pericoloso per l’incolumità altrui, saranno espulsi dalla classifica;

12. Tutte le gare del circuito dovranno utilizzare il bersaglio ufficiale;

13. Qualsiasi reclamo o ricorso dovrà essere inoltrato per iscritto ai giudici della gara, nella quale sono state riscontrate le irregolarità.

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione dell'utente. Navigandolo accetti.