logo

Cacciatore Orobico

GARA DI TIRO CON CARABINA mt 200

 

REGOLAMENTO 2016 

NORME D'ISCRIZIONE
Possono essere ammessi alla Gara tutti i Cacciatori e i Tiratori in possesso di porto d'armi per uso caccia o per tiro a volo in corso di validità e che siano titolari di polizza assicurativa per responsabilità civile verso terzi e infortuni derivanti dall'uso delle armi, con massimali conformi a quanto previsto dalle vigenti normative per l'esercizio venatorio.
L'accettazione dell'iscrizione e della re-iscrizione è ad insindacabile giudizio del Comitato Organizzatore.

MODALITÀ E QUOTE D'ISCRIZIONE
Le iscrizioni si ricevono sul campo di tiro.
La quota d'iscrizione per ogni singola manifestazione è stabilita in euro 10 (dieci).
Nella medesima manifestazione è altresì consentita una sola re-iscrizione che comporta un ulteriore versamento di euro 10 (dieci): entrambe le iscrizioni sono valevoli per la classifica.
Documenti richiesti da esibire all'atto dell'iscrizione:
" Porto d'armi (per uso caccia o tiro a volo) in corso di validità.
" Tessera assicurativa in corso di validità

NORME DISCIPLINARI
Ogni partecipante, all'atto d'iscrizione, assume piena responsabilità civile e penale per danni e/o incidenti causati a persone o cose. Si impegna altresì al rispetto delle norme atte a tutelare la propria e l'altrui incolumità, sollevando il Comitato Organizzatore da qualsiasi responsabilità in merito.
La partecipazione alla manifestazione, implica la conoscenza del presente regolamento e la completa accettazione delle norme in esso contenute.
Qualsiasi irregolarità di comportamento è sanzionata, previa una sola diffida, con l'allontanamento dalla piazzola e l'esclusione dalla gara, ad eccezione del caso di infrazione alle norme sulle armi e munizioni, per le quali è previsto l'allontanamento immediato senza alcuna diffida.

POSTAZIONI DI TIRO
La prova di tiro dovrà avvenire in posizione "sdraiata"o "seduta" in apposite piazzole attrezzate e predisposte a cura dell'Organizzazione, corredate da appositi supporti. Sono vietati appoggi diversi da quelli forniti dall'organizzazione.
Le cartucce da utilizzare durante la gara, (5+2) dovranno essere posizionate nell'apposito contenitore presente nella piazzola di tiro.
Per il controllo dei tiri effettuati il concorrente potrà utilizzare, cannocchiali montati su cavalletti.
É vietato avvalersi della collaborazione di altre persone.

BERSAGLI
La gara si effettua utilizzando come bersaglio una sagoma di ungulato (capriolo) a grandezza naturale posta a 200 m.
Per il conteggio punti ci si avvale della suddivisione stampata posteriormente.

ARMI E OTTICHE
Armi:
Sono ammesse tutte le armi consentite per l'esercizio venatorio con le seguenti caratteristiche:
Le armi devono essere di serie, con profilo della canna Hunter (non è ammesso il profilo conico costante), vivo di volata minore, uguale a Ø17mm, qual'ora fossero munite di freno di bocca la misura sarà effettuata appena prima dello stesso.
Non è ammesso la sostituzione della canna.
Sono ammesse munizioni ricaricate, il bedding e alleggerimento scatto.
Ogni tiratore deve dichiarare l'arma con cui intende sparare e che verrà controllata da personale incaricato.
É assolutamente vietato cambiare l'arma durante la prova, pena l'immediato allontanamento ed esclusione dalla manifestazione.

Ottiche: sono consentite ottiche fino a un massimo di 12 ingrandimenti, con bloccaggio a tale valore per i cannocchiali con ingrandimenti variabili.
La manomissione del dispositivo di blocco degli ingrandimenti comporta l'immediato allontanamento ed esclusione dalla manifestazione.

SVOLGIMENTO PROVA DI TIRO
Per ogni iscrizione il concorrente potrà effettuare 5 tiri alla sagoma di capriolo e 2 tiri di prova (facoltativi) nell'apposito bersaglio a corona circolare concentrica.. Tempo complessivo a disposizione 8 minuti.

Se un tiratore, durante la sessione di gara, si accorge di aver ricevuto un colpo nel proprio bersaglio da un altro tiratore, dovrà immediatamente darne comunicazione al Direttore di tiro che, sospesa la prova, effettuerà le verifiche opportune al fine di accertare l'accaduto.
Chi non segnalerà immediatamente tali eventi sarà passibile di squalifica da tutta la prova per comportamento antisportivo.

VALUTAZIONE PUNTEGGI
Il punteggio ottenuto da ogni tiratore è determinato dal valore della corona circolare colpita dalla pallottola con l'avvertenza che, ove il foro insista, anche in forma minima, su altra corona di valore superiore , viene considerato il punteggio migliore. La "mouche" vale 10+1 punti.
A parità di punti si conta il numero delle "mouche".
A parità anche di "mouche" si misura la rosata migliore, misurando la distanza fra i centri dei fori e non dal bordo esterno del foro: risulta pertanto ininfluente il calibro dell'arma.
Le classifiche sono compilate in base al totale dei punti conseguiti.
Nel tiro allo scheißen,la distanza dal centro del bersaglio verrà misurata dal centro del foro della palla (e non dal bordo esterno).


Qualora nel bersaglio vi sia un colpo in più rispetto ai cinque consentiti e il Direttore di tiro non ha segnalato alcuna anomalia nella sessione di tiro, si adotteranno le seguenti misure


" se in quella batteria nessun bersaglio risulterà mancante del colpo in più e questo risulterà dello stesso calibro degli altri cinque verrà annullato il bersaglio.
.

NORME DI COMPORTAMENTO

Ai partecipanti, non impegnati momentaneamente nella prova di tiro, è fatto obbligo di custodire l'arma e le relative munizioni in apposite custodie o foderi idonei allo scopo.
Al fine di garantire la sicurezza di tutti i partecipanti alla manifestazione, l'estrazione dell'arma dalla custodia e il relativo inserimento della cartuccia deve avvenire nella piazzola di tiro e con il vivo di volata rivolto verso il bersaglio, solo dopo che il Direttore di Tiro ha dato il suo benestare.
E' obbligatorio tenere l'otturatore o l'arma aperta sino al permesso di sparo da parte del Direttore di Tiro.
Alla fine della sessione di tiro, è obbligatorio scaricare l'arma e mantenere l'otturatore aperto fino alla dichiarazione di fine sessione del Direttore di Tiro.
Il Comitato Organizzatore si riserva il diritto di allontanare ed escludere dalla manifestazione gli inadempienti, trattenendo le quote di iscrizione a titolo di indennizzo.

COMPITI DEL DIRETTORE DI TIRO:
Il Direttore di Tiro dirige le operazioni di sparo, e vigila, avvalendosi anche della collaborazione di personale coadiuvante, sul regolare svolgimento della prova sia nell'aspetto agonistico che nella sicurezza.
Si riserva, a Suo insindacabile giudizio, il diritto alla verifica di armi e munizioni, nonché del comportamento di ogni partecipante, allontanando dalla piazzola di tiro il concorrente non ottemperante alle disposizioni in materia di sicurezza o nel comportamento contrario all'etica agonistica.

RICORSI:
Ogni eventuale contestazione deve essere inoltrata in forma scritta, accompagnata dalla somma di euro 50 (cinquanta) entro 15 minuti dall'esposizione delle classifiche. Il tutto verrà valutato da un'apposita commissione composta da tre esperti più il direttore di tiro. In caso d'accoglimento del ricorso verrà restituito l'importo versato.

Premi

             Saranno premiati i primi tre classificati  a ogni singola prova

Date

Schilpario - Malga  Campelli - 5/6 Giugno 2016

Val Cavallina LOCALITAFONOVO 25/26 Giugno 2016

Conca Dell'Alben  21/22 Maggio 2016

Foppolo  11/12 Giugno 2016

Valle Borlezza (monte varro)1/2 Luglio 2016

COMITATO ORGANIZZATORE

Circuito Orobico

Comprensorio Alpino di Caccia Valle Seriana

Comprensorio Alpino di Caccia Valle Borlezza

Comprensorio Alpino di Caccia Valle di Scalve

Gruppo Cacciatori Ungulati Valle Seriana ATC Prealpino

PER INFORMAZIONI

Bassanelli Giuseppe 348-6960717

Morandi Riccardo 348-5156697

Grace's Armoury 035-827292

Bosio Giovanni 335 439420

Scuri Chicco 3358217234

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione dell'utente. Navigandolo accetti.